Contenuto Livello 1

  1. Indirizzato a : metrologi per la produzione industriale
  2. Prerequisiti: Nessuno
  3. Obiettivi di apprendimento: il corso definisce e consolida le conoscenze di base della metrologia di produzione sia per i principianti che per i metrologi esperti. L'approccio didattico utilizzato nei corsi è quello di illustrare i più recenti metodi/strumenti di misura. Il corso comprende pertanto le più recenti nozioni in materia di tolleranze dimensionali, di programmazione, di pianificazione del processo di misura e di macchine/sensori utilizzati in metrologia. La migliore comprensione dei parametri che possono influenzare una generica misurazione permette ai tecnici di ridurre l' incertezza di misura e quindi di rendere i risultati più affidabili e facili da confrontare. Tale orientamento sarà poi avvalorato da una riduzione dei costi e degli scarti prodotti.
  4. Durata del corso: 5-8 giorni in base al livello del corso Completamento: Esame, certificato

1-1 Unità di misura

Unità del SI, Storia e definizione della misura di lunghezza, Unità di misura Base, Unità di misura Derivate, Prefissi delle unità di misura, Angoli, Conversione da gradi in radianti, Controllo mediante Misurazione o Confronto (Principio di Taylor)

1-2 Sistemi di coordinate

Definizione matematica, Origine, Coordinate Cartesiane, Regola della mano destra, Traslazioni e Rotazioni dei sistemi di coordinate, Sistemi di coordinate Polari, Cilindrici e Sferici

1-3 Macchine di Misura a Coordinate

Cenni storici sulle macchine di misura a coordinate, MMC a Portale/Castello/Colonna/Sbalzo, Vantaggi/Svantaggi delle tipologie di MMC, Guide delle MMC, Computer/Software per la misura, Sistemi di staffaggio, Accuratezza delle MMC, Correzione degli errori sistematici (CAA), Macchine di misura per gli errori di forma

1-4 Sensori

Scelta del tipo di sensore, Sistemi tastatori, Stili, Sensori Ottici, Sensori Laser a triangolazione, Sensori ad elaborazione d'immagine

1-5 Definizioni base

Nomenclatura del disegno meccanico (Dimensioni, Simboli delle tolleranze), Differenze tra geometria Nominale-Reale-Estratta-Assocciata, Forma di superficie libera

1-6 Tolleranze Dimensionali

Tolleranze Dimensionali, Simbologia Standard, Quotatura delle Distanze, Quotatura degli Angoli, Sistema ISO per la quotatura degli accoppiamenti, Tolleranze Generali

1-7 Elementi Geometrici

Elementi Geometrici Standard: Piano/ Cilindro/ Cono/ Sfera/ Linea/ Cerchio/ Punto, Significato di Vettore e di Normale, Numero minimo di punti per definire gli elementi, Concetto di Proiezione

1-8 Costruzioni Geometriche

Calcolo delle caratteristiche che collegano due elementi geometrici (distanza, angolo), Calcolo degli elementi ottenuti tramite due elementi geometrici (Intersezione, Simmetria), Calcolo di nuovi elementi collegando tra loro diversi elementi geometrici (Construzioni)

1-9 Preparazione alla misura della Macchina di Misura a Coordinate

Temperatura di riferimento Standard, Pulizia del particolare, Controllo della Temperatura, Modalità di Staffaggio, Tipologie di Staffaggio, Avviamento della MMC e del software

1-10 Selezione del sensore relativa Qualifica

Come scelgliere il sensore, Qualifica del sensore, Master di Riferimento (sfere, dischi,piastrine), Tastatore di Riferimento, Correzione del Raggio Tastatore, Flessione del tastatore, Errori dovuti ad una qualifica non ottimale, Effetto di Filtro Meccaniico nei sensori a contatto

1-11 Misurare mediante le Macchine di Misura a Coordinate

Definizione del sistema di coordinate del particolare, Differenze con il sistema di coordinate macchina, Allineamento in manuale e in automatico, Definizione dei riferimenti per l'allineamento base, Numero minimo di punti per definire gli elementi geometrici standard, Distribuzione dei punti e relativa influenza sui risultati di misura, Effetti dovuti alle collisioni

1-12 Metodi di Calcolo e cenni di Statistica

Metodi di calcolo e relativa influenza sui risultati delle misure, Parametri utilizzati in statistica, Valori anomali, Concetto di Dispersione dei dati, Rappresentazione dei risultati mediante Istogrammi

1-13 Programma di controllo dimensionale Definire chiaramente cosa misurare,

Obiettivo della misura, Come viene prodotto il particolare, Funzionalità del particolare, Accuratezza dei metodi di produzione, Deviazioni del particolare prodotto, Effetti dell'incertezza di misura e di produzione

1-14 Documentazione e Gestione della Qualità

Report Dimensinali, Carte di Controllo, Cooperazione tra Progettazione - Produzione - Qualità, Documentazione completa per poter replicare correttamente le misurazioni effettuate